In edicola e in libreria “Medici sotto le lenzuola” e “Il Diario di Bruno Naldini”

Sono in vendita in tutte le edicole e le librerie “I Medici sotto le lenzuola” e “Il Diario di Bruno Naldini”, due nuovi libri editi da Mediapoint Editore, che arricchisce il suo catalogo con due opere originali e particolari dedicate a Firenze e alla Toscana.

Un viaggio indiscreto, in un passato lontano nel tempo, ma per certi aspetti ricco di elementi di attualità, è quello che ci propone Maurizio Fantappiè in “Medici sotto le lenzuola”, un’opera a cavallo tra realtà storica e leggenda che “spia” dal buco della serratura i Medici, per secoli signori incontrastati di Firenze, protagonisti di storie e intrighi, incarnazioni di un potere grande tanto quanto il vizio praticato da alcuni di essi. E proprio là, in quel cono d’ombra dove sesso e potere, virtù e perversioni si fondono e si confondo, ci conduce l’autore, in un excursus che ci restituisce un ritratto crudo di alcuni dei più grandi nomi della storia di Firenze, immensi spesso nelle opere e nelle azioni, ma remissivi schiavi delle debolezze della carne. L’ossessione per il sesso di Alessandro il Moro, l’omosessualità – scandalosa per l’epoca – di Ferdinando II, la decadente promiscuità dell’amato Giangastone, più incline a dar seguito alle sue perversioni che ad assolvere i compiti di Granduca sono soltanto alcuni dei personaggi trasfigurati da questo libro, una lettura obbligata per chi ama la storia più curiosa di Firenze, fatta anche delle piccolezze della nostra umanità.

Aveva soltanto dodici anni il piccolo Bruno Naldini quando, sul principio dell’anno scolastico 1934/1935, iniziò a scrivere il suo diario, annotando giorno per giorno fatti e impressioni della sua vita quotidiana, la vita di una famiglia contadina della campagna toscana.
Bruno viveva a Mezzomonte, nei pressi dell’Impruneta; frequentò la scuola elementare di San Gersolè, ed ebbe la fortuna di avere Maria Maltoni come maestra; a lei e al suo innovativo metodo didattico si deve la nascita di questo diario, parzialmente già raccolto in un altro libro di Mediapoint Editore, intitolato “Come si sta nel canto del fuoco!” e pubblicato prima della scorsa estate.
Sull’onda del successo e dall’interesse suscitato da esso, nasce “Il Diario Bruno Naldini”, il nuovo libro che raccoglie il resto degli scritti di questo “bambino prodigio”, che complessivamente abbracciano due anni scolastici, quello 1934/1935 e 1936/1936. Ad arricchire l’opera, un breve reportage alla riscoperta del mondo perduto raccontato da Bruno, a caccia di quello che oggi rimane dei luoghi descritti nel diario.
Il risultato è un libro sospeso tra il presente e il passato, un racconto in presa diretta di una storia “oscura”, quella della umile gente di Toscana, che, inseguendo il ritmo incessante delle stagioni, ha contribuito a rendere unica questa nostra grande terra.

 

Maurizio Fantappiè, “I Medici sotto le lenzuola – Vizi privati e pubbliche virtù della famiglia dei Medici, signori di Firenze”, Mediapoint Editore, euro 8,90

Il Diario di Bruno Naldini – Nuove storie della campagna toscana”, Mediapoint Editore, euro 8,90